Quale strada intraprendere?

Cosa ti spinge a cambiare strada quando sai che è quella che ti ha permesso di trovare te stesso? Cosa accade dentro di te quando ti allontani da un sentiero che più volte, in momenti di profonda connessione, hai dichiarato essere tuo?

Ci sono spesso dei momenti dove tendi a perdere la consapevolezza del tuo essere e questo fondamentalmente accade quando hai una estrema necessità di soddisfare i tuoi bisogni basali (importanza, legame, sicurezza e varietà). Oltre ad essere del tutto naturale, quando accade tutto ciò devi avere il coraggio di ritrovarti, e questo lo puoi fare solo vivendo un momento di estrema solitudine e di silenzio interiore. Devi diventare consapevole che i tuoi bisogni vanno soddisfatti sulla strada che hai intrapreso e non devi permettere loro di crearne una nuova.

 

Ricordati che la strada che hai scelto in precedenza, l’hai fatto senza ego, senza mente e completamente distaccato dai tuoi bisogni. Questo conferma che è la tua strada, che è il sentiero che devi seguire per realizzare il volere della tua Anima. Tutto il resto sono solo strade e percorsi che percorri solo perché hai dei vantaggi momentanei che soddisfano i tuoi bisogni basali e questi non fanno altro che alimentare il tuo ego che, senza che te ne accorgi, riprende a dominarti completamente nella tua vita!!!

Ora, arrivato a questo punto puoi avere due scenari sullo sviluppo della tua vita.

Il primo è quello in cui, essendo dominato dall’ego, neghi a te stesso che sia il tuo caso e la tua esperienza di vita attuale. Così facendo continuerai a percorrere una strada che non è tua e che presto si rivelerà tale facendoti vivere esperienze forti dove avrai la sensazione di lottare contro tutti e tutto e che avranno il solo scopo di risvegliare la tua coscienza affinché tu possa riprendere il sentiero del cuore.

Il secondo scenario è quello in cui hai in questo momento il buon senso di fermarti per un istante e di riconsiderare cosa sta realmente accadendo nella tua vita. Ti prendi il tempo e in completa solitudine, trovando il tuo silenzio interiore, cioè avendo la capacità di distaccarti dalla mente e dall’identificazione nei ruoli e nei pensieri che hai adesso, ti poni le seguenti domande:

1. Quali apparenti coincidenze mi hanno portato sul sentiero del Cuore?

2. Cosa ho scoperto di me su questo sentiero?

3. Cosa ho dichiarato che non avrei più fatto?

4. Quale crescita sono stato costretto a fare sul sentiero del mio Cuore?

5. Quali responsabilità ho dovuto accettare e quali non riesco proprio a farlo?

6. Di cosa ho paura in questo momento della mia vita?

7. Quali bisogni voglio assolutamente soddisfare?

8. Cosa sarei costretto a fare per soddisfarli sul sentiero del Cuore?

9. Che cosa mi risulta più semplice sulla nuova strada che sto percorrendo?

10. Quali bisogni basali sto andando a soddisfare in questo momento che mi stanno offrendo l’illusione di essere felice?

11. Cosa mi ha costretto ad abbandonare il sentiero del Cuore?

12. Davanti a quali responsabilità sono stato messo?

13. Che significato sto offrendo a me stesso riguardo ciò che sta accadendo? Cioè quali storie mi sto raccontando che avallano l’idea di cambiare strada?

14. Ora, sempre in modo distaccato e senza giudizio nei tuoi confronti valuta tutti e due gli scenari ed ora che sei ancora in tempo, metti da parte l’orgoglio e scegli la cosa giusta per te. In un modo o nell’altro ciò che sceglierai creerà il tuo destino e quindi le esperienze che vivrai nella tua vita!!!!

Ricordati che la nuova strada che hai intrapreso non è totalmente sbagliata, ci sono tanti elementi che appartengono al sentiero del Cuore, ciò che c’è di sbagliato è solamente quella di considerarla una strada da percorrere. Tu puoi continuare a percorrere il sentiero del Cuore portando con te ciò che ti sta spingendo sulla nuova strada ma senza permettere a questo di gestire la tua vita e di farti allontanare dalla tua vera essenza, la tua vera luce.

Come fai a sapere qual’e’ la vera strada del cuore? E’ quella in cui sei costretto a soddisfare i tuoi bisogni da dentro, cioè partendo da te. Tu devi sentirti importante. Tu devi amarti e onorarti. Tu devi offrirti sicurezza. Tu devi accogliere le diversità del tuo essere. Quando tutto questo lo realizzi solo attraverso gli altri, quella non è la strada del cuore, è la strada della mente e del tuo ego e sei dominato dalle tue paure, ma forse non ne sei consapevole!!!

Ti auguro di fare luce, per te, per me e per l’intero pianeta!!!

Amore per te

Chris Di Meo